Uragani, Tifoni, Cicloni...e...

amministratore
Stampa

Uragani, Tifoni, Cicloni….Tornado, Trombe Marine.

Molte volte ne sentiamo un po’ di tutti i colori, ma dove sta esattamente la differenza?

Sono piu’ grandi i Tifoni degli Uragani? Oppure Tornado e Trombe Marine sono uguali?

Facciamo un po’ di chiarezza e visto che ce ne sono in diversi periodi, ne parliamo un po’.

 

E' una descrizione molto semplice ma spero vi piaccia.

Uragani, Tifoni e Cicloni sono tutti  Cicloni Tropicali in quanto si originano sugli Oceani Tropicali.

A secondo della zona del globo nella quale si originano, prendono nome diverso:

Uragani: Atlantico

Cicloni: nell’Oceano Indiano

Tifoni: nel Pacifico e nei mari della Cina

Willy-willies: in Australia

I periodi degli Uragani sono da Maggio ad Ottobre e i marinai della zona hanno fissato queste caratteristiche in una semplice filastrocca mnemonica:

“In Giugno è presto.

“In Luglio tienti pronto!

“In Agosto fa attenzione.

“In Settembre ricorda!

“In Ottobre son finiti.

Ma la prima e l’ultima riga non devono essere prese troppo alla lettera…..

I Cicloni Tropicali durano diversi giorni, il vento può raggiungere anche i 350 Km/h, la rotazione è  antioraria, (è oraria al di sotto dell’equatore) il diametro può variare  dai 200 ai 500 km. e oltre. Tutto dipende molto dalla sua intensità che è misurata (categoria) con la scala Saffir-Simpson  da 1 a 5.

L’ Uragano prima di diventarlo, deve superare alcune fasi:

si inizia con Depressione Tropicale con venti meno di 70 Km/h, poi a Tempesta Tropicale con venti che vanno da 72 a 135 Km/h e quindi promosso

Uragano a categoria 1 se i venti soffiano da 118 a 152 Km/h. La categoria 5 la raggiunge quando i venti raggiungo e superano i 248 Km/h.

 

Il Tornado: è un vortice di piccolo diametro (un centinaio di metri) ma violentissimo che scende dalla base di un Cumulonembo ben sviluppato. (I Cumulonembi sono quei nuvoloni a sviluppo verticale che raggiungono i 12.000 metri.

Nelle zone equatoriali salgono fino ad oltre 15.000 metri. Portano sempre temporali con forti rovesci e spesso grandine).

Km/h, ma venti sono arrivati anche a La forza del Tornado è straordinaria, le correnti ascensionali superano i 300 Km/h, mentre il vento al suolo può superare i 500  Km/h.

Per misurare l'intensità di un Tornado esiste la Scala Fujita, va da F0 a F5 in funzione dei danni causati sulle costruzioni. Una categoria F5 ha un vento di oltre 500 Km/h...e basta un pò di fantasia per capire i danni provocati....

Le zone devastate sono sempre ristrette, eccezionalmente la larghezza del turbine eccede i 500 metri. Tutta questa energia dura molto poco, neanche un’ora, ma basta per portare morte e distruzione. Il Tornado è tipico degli Stati Uniti zona Sud-Orientale, ma si presentano anche in altre zone della Terra non raro anche in Italia anche se con meno violenza (zona Veneto).

 

Tromba d’aria o marina: è una perturbazione locale da un turbine di vento che nasce sempre da un Cumulonembo come il Tornado, ma l’intensità dei venti è notevolmente minore, ma nonostante tutto, fanno la loro bella figura quando distruggono tutto se arrivano sulle spiagge o sono capaci di sradicare alberi se sono sulla terra ferma. La loro vita  è brevissima: durano al massimo 20 minuti e non è raro vederne sul mare piu’ di una (periodo settembre-novembre).Le zone piu’ battute dalle trombe Marine sono il Friuli, la costa meridionale Abruzzese, la costa centrale e settentrionale del Lazio, la costa ligure con il golfo di La Spezia.

 

 

 e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

Flag Counter
 

Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Se visiti VisitPalestrina.it, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più sui cookie uso e come eliminarli, vedere il nostro privacy policy.

Ok accetto i Cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information